Di necessità ragù ovvero il ragù vegetale di soia che sembra di carne!

Pubblicato: 09/04/2013 in Recipes
Tag:

Lo so, molti di voi saranno scettici, come lo sono stata io quando, girando per gli scaffali di Naturasì ho adocchiato i fiocchi di soia e ho chiesto alla commessa a cosa servissero e come si utilizzassero e mi sono sentita rispondere che si utilizza che si utilizzano nelle preparazioni in cui normalmente si utilizzerebbe la carne, quindi polpette, hamburger e, per l’appunto, il ragù. Siccome, lo sapete, a me sperimentare cose nuove piace, mi sono detta: “ma sì, proviamo”. Probabilmente i vegetariani considereranno ormai un ragù di soia una cosa assodata, ma per me, da carnivora quale sono era una novità. Beh, fatto sta che abbandonati gli indugi e facendo di necessità ragù…;) visto che faccio bene ad evitare la carne ross, ho provato e l’esperimento devo dire che mi ha eccezionalmente stupita…Vi giuro che sono riuscita ad ottenere un ragù quasi indistinguibile da quello a base di carne! Per quelli di voi che storceranno il naso e che penseranno che è una bufala: provatelo! Si ottiene un ragù saporito e davvero buono buono…Ero incredula anche io, ma fidatevi! Intanto, fidatevi delle prove fotografiche, poi provatelo e ditemi!

Ingredienti per 2 o 3 persone:

1 carota
1 cipolla piacentina o 1 dorata
1 costa di sedano
40g di fiocchi di soia
brodo vegetale (io l’ho fatto con il dado granulare fatto da me)
dado granulare vegetale
1 lattina di polpa di pomodoro
1 spolverata di aglio in polvere (nel ragù non ci andrebbe ma io a volte lo metto)
olio extravergine
sale, pepe
vino bianco
lievito di birra devitalizzato*

*il lievito di birra devitalizzato si presenta sotto forma di una polvere grossolana; sono delle piccole scagliettine sottilissime e oltre a far molto bene alla salute perché ricchissimo di vitamine B ha anche il pregio di essere un esalatore di sapidità, quindi esalta i sapori.

Preparazione:

portate a bollore dell’acqua e versateci il dado vegetale per farne un brodo. Versateci la soia e cuocete per 10 minuti, dopodiché, tenete un bicchiere del brodo di cottura da parte e scolate la soia. Tritare finemente la cipolla e ridurre carote e sedano in brunoise. Scaldate due cucchiai di olio in una pentola (io ho usato la mia cocotte in ghisa le creusette che è eccezionale per il ragù perché cuoce senza bruciare anche usando pochi grassi e permette di usare una fiamma più bassa perché mantiene il calore)  e, quando sarà caldo versateci carota, sedano e cipolla e soffriggete. Unite la soia e fatela rosolare a fuoco vivace insieme al soffritto. Sfumate con del vino bianco e quando sarà evaporato, salate e pepate e dopo poco aggiungete la polpa. Aggiungete un cucchiaino di dado vegetale granulare, 2 cucchiaini di lievito di birra devitalizzato e una spolverata di aglio in polvere. Fate cuocere a fuoco vivace, versando di tanto in tanto il brodo di cottura che avete tenuto da parte. Abbassate la fiamma e fate sobbollire fino a cottura ultimata. Poco prima di spegnere, sfumate nuovamente col vino e quando sarà evaporato, verificate se serve ancora sale e poi spegnete.

E qui un ragù di carne e quello di soia a confronto:

http://www.trattoriadamartina.com/2012_03_01_archive.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...