Posts contrassegnato dai tag ‘antipasti’

INGREDIENTI:

20 mozzarelline ciliegina ben strizzate

1 etto di prosciutto cotto tagliato sottilissimo

1 uovo

sale q.b.

pangrattato

olio per friggere

 

PREPARAZIONE:

Prendiamo le nostre mozzarelline a forma di ciliegine le strizziamo bene facendo uscire l’acqua in eccesso,dopo di che le avvolgiamo con il nostro prosciutto cotto tagliato

Mozzarelline panate avvolte nel prosciutto cotto - ricetta sfiziosa

sottilissimo facendolo aderire alla mozzarella in modo tale che non vengano grinzette (anche l’occhioo vuole la sua parte!!!! :D ),dopodichè le passiamo nell’uovo sbattutto e salato, successivamente nel pangrattato…le friggiamo in olio bollente…sono veramente buone buone buone.

http://blog.giallozafferano.it/cucinaplus/mozzarelline-panate-avvolte-nel-prosciutto-cotto-ricetta-sfiziosa/

Annunci
Ingredienti per 20  Palline fresche di formaggio con prosciutto cotto e pistacchi
 
300 gr di gorgonzola dolce o un altro formaggio erborinato ad esempio Castelmagno
1dl di panna liquida
100 gr di prosciutto cotto a fette sottili
100 gr di granella di pistacchi

 

Preparazione:
1) in una ciotola mettete il gorgonzola spezzettato con la panna e aiutandovi con una forchetta o frusta,lavoratelo fino a formare una crema.

2) tagliate il prosciutto con una mezza luna riducendolo a piccoli pezzi e amalgamatelo al composto di gorgonzola.Mettete il composto in frigorifero per un’ora.

3) passato il periodo prendete il composto e formate delle piccole palline che passerete nella granella di pistacchi.

4)completata l’operazione mettete le palline in freezer per 30 minuti.
 
5) quando sarà giunto il momento di servirle mettetele in dei pirottini e servite subito.

 

Ed ecco qui Palline fresche di formaggio con prosciutto cotto e pistacchi alle quali ho abbinato un buon bicchiere di prosecco di Valdobbiadene.

http://blog.giallozafferano.it/cucinaplus/palline-fresche-di-formaggio-con-prosciutto-cotto-e-pistacchi/

INGREDIENTI:

300 gr di caciocavallo

6-7 cucchiai di pangrattato

1 uovo

2 cucchiai di latte

olio per friggere

sale q.b.

 

ingredienti per il battutto:

30 olive nere di gaeta con il nocciolo

olio

origano

peperoncino

 

Preparazione:

Ho tagliato il caciocavallo a fette abbastanza spesse,poi in una ciotolina ho rotto l’uovo e l’ho sbattutto con il latte e ho messo un pizzico di sale.Ho immerso le fette di formaggio e successivamente le ho passate nel pangrattato premendo per bene.

Le ho messe in freezer per 20 minuti (segreto di un amico cuoco) in modo tale che friggendole il formaggio non si sciolga in eccesso,e poi le ho fritte in olio bollente.

Per quanto riguarda il battutto:ho denocciolato le olive e le ho passate al mixer per pochissimo tempo in modo che si frullassero grossolanamente,aggiungendo 2 cucchiai d’olio,l’ho messo in una ciotolina e ho aggiunto origano e peperoncino.

Ecco fatto un antipasto sfizioso in pochissimo tempo!!!!

e buon appetitto a todos :D

http://blog.giallozafferano.it/cucinaplus/caciocavallo-fritto-con-battuto-di-olive/?doing_wp_cron=1365636065.4958229064941406250000

Ingredienti per 4 persone:
 
500 GR di patate
3 scatolette di tonno al naturale da 80 GR l’una
2 uova
2 cucchiai di capperi sotto sale
15 olive nere in salamoia
70 GR di parmigiano grattugiato
100 GR di pangrattato
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
Sale q.b.

olpettone di tonno e patate -ricetta leggera

Polpettone di tonno e patate -ricetta leggera

Preparazione:
1.Lessate le patate con la buccia,nel frattempo prendete i capperi sciacquateli per bene sotto l’acqua tiepida e sminuzzateli.
2. tritate ora le olive nere.
3. Scolate il tonno mettetelo in una ciotola e schiacciatelo con la forchetta.

PicsArt_1361183470963

4. Aggiungete al composto le olive e i capperi
5. Poi il parmigiano il pangratto ed il prezzemolo,e mescolate.
6. Unite dopo le patate schiacciate che avrete precedentemente lasciato raffreddare

PicsArt_1361183571678

7. Amalgamate infine le uova
8. Mescolate fino a formare un composto sodo ed omogeneo.aggiustate di sale se occorresse.
9. Date la forma del classico polpettone e adagiatelo su carta forno bagnata con acqua e ben strizzata.chiudetelo a caramella sigillando i due lembi con un filo.

PicsArt_1361183606880

10. Avvolgete successivamente con carta stagnola e cuocete in una casseruola capiente immerso in acqua per 20 minuti.
11. Quando il polpettone sarà pronto scartatelo e fatelo raffreddare. Tagliatelo e conservatelo in frigorifero un paio d’ore prima di servirlo

PicsArt_1361183763254

Ed ecco qui il nostro polpettone è pronto,e come sempre….buon appetito :-)
 
http://blog.giallozafferano.it/cucinaplus/polpettone-di-tonno-e-patate-ricetta-leggera/

Polpettone di tonno e patate -ricetta leggera

LE CROCCANTINE

Pubblicato: 10/04/2013 in Recipes
Tag:,

Non c’è nessun tipo di condimento in quanto le patatine sono già di loro abbastanza saporite e anche per la cottura, non c’è bisogno di olio.

Prendete dei pezzetti teneri di pollo o di tacchino e impanateli nelle patatine sminuzzate con le mani così da ricoprirle. Adagiatele poi in una pirofila e mettetele nel forno, precedentemente riscaldato a 180°, e lasciatele cuocere per circa 20 minuti girandele ogni tanto; ovviamente il tempo di cottura varia a seconda della grandezza delle fette di carne. Mio figlio adora i pomodori freschi ma potete servirla con qualsiasi altro tipo di verdura fresca.

http://www.ideamamma.it/category/ricette/page/7/

 

STELLA MARINA

Pubblicato: 10/04/2013 in Recipes
Tag:

Ai bambini piace vedere nel piatto cose colorate e disegni ,creare qualcosa di simpatico nel piatto anche ispirandomi ad alcuni giornali o riviste .

Ingredienti: 40 gr di orata (lui l’adora ma potete usare qualsiasi altro pesce), 1 patata piccola, olio extravergine d’oliva e latte di proseguimento.
Preparazione: il pesce lo cuocio al vapore perché così mantiene tutte le sue proprietà dopodichè lo frullo; intanto cuocio la patata in acqua bollente per poi pelarla e schiacciarla con la forchetta. Nello stesso piatto mescolo il pesce con la patata cercando di amalgamarli unendo un po’ di latte di proseguimento e dell’olio. A questo punto inizia il divertimento: mentre preparo il piatto con le mani cerco di dargli la forma di una stella marina e per abbellirla, la guarnisco con dei piselli e qualche verdura tagliata così da contornare il piatto e renderlo più colorato.
Lorenzo appena visto è andato subito a rubare un pivellino… pallina verde attira molto!

http://www.ideamamma.it/category/ricette/page/7/

Ingredienti per 5 pesone:
1 branzino
1 rotolo di sfoglia
trito di cipolla-sedano-carota
prezzemolo tritato
olio di oliva
sale e pepe

SALSA DI AVOCADO -> vedi ricetta qui

Preparazione ricetta:


ricavare dalla pasta sfoglia 3 cerchi di pasta e bucherellare la superficie con una forchetta e depositarli in stampini (tipo cupcake).
Rosolare il trito di verdure in olio di oliva, aggiungere il pesce a pezzetti, salare e pepare leggermente, cuocere solo 2 o 3 minuti per amalgamare con le verdure.
Mettere questa farcia negli stampini  e passare in forno per la cottura (circa 10 minuti a 160°).

http://www.cucinarecreare.it/

 

Salsa di avocado – salsa fresca

Ingredienti:
1 avocado maturo
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 lime
5 gocce di tabasco
1 cucchiaio di maionese
1 cucchiaio di panna da cucina o formaggio fresco dolce

 
Preparazione ricetta:
sbucciare l’avocado e tagliarlo a pezzetti, metterlo poi nel bicchiere del mixer con: zucchero,sale, tabasco, maionese e il succo di lime, azionare per rendere cremosa la salsa.
Amalgamare il composto con della panna o del formaggio fresco dolce.


HO USATO QUESTA SALSA PER ACCOMPAGNARE POLPETTE, IDEALE PER SERVIRE CARNI DI PESCE.

http://www.cucinarecreare.it/?p=9182

Per la mousse piccante

Ingredienti

gr 400 di ricotta
gr 100 di gorgonzola piccante
fragole, o pere e gherigli di noci
gr 70 di caprino o un formaggio equivalente
alcuni pizzichi di mix di pepe
succo di limone
sale q.b.

Per la mousse dolce

Ingredienti

gr 400 di ricotta
gr 100 di gorgonzola con il mascarpone
gr 125 di phyladelfia
miele quanto basta per addolcire a vostro piacere ( io ho messo 4 cucchiai di miele di corbezzolo )
fragole o pere e gherigli di noci.
succo di limone

Esecuzione

Mousse piccante

Setacciare la ricotta con un passino o uno sciaccia patate. Lavare, pulire la frutta e affettarla e metterla nel succo di limone e farla riposare un pò. Per una buona riuscita della mousse. adoperare ricotta molto asciutta e frutta matura al punto giusto. Preparare tutti gli ingredienti in modo di averli a portata di mano. Se si prepara un giorno prima è meglio perchè la mousse siinsaporirà di più
Unire alla ricotta alcune fragole tritate ( se mettette le pere e le noci, tritate alcuni pezzetti di queste) i formaggi, il pepe, salare e mescolare per bene. Prendere dei piccoli stampi ( io ho adoperato degli stampi in silicone ) Mettere sul fondo uno stato di mousse.Coprite questo con fettine di fragole ( che prima avrete messo a riposare nel succo del limone ) o con fettine sottili di pere e noci tritate grossolanamente.

Ricoprire nuovamente con la mousse di formaggi. Decorare con fettine di frutta.



Mousse dolce

Esecuzione

Unire alla ricotta alcune fragole tritate ( se mettette le pere e le noci, tritatealcuni pezzetti di queste) i formaggi, il miele. Per fare questi sformatini ho usato le formine dei biscotti . Ho messo sotto le formine della carta forno in modo da sollevarli facilmente ed estrarli senza che si rompino.

procedere nello stesso modo degli stampi in silicone….uno strato di mousse. coprire con fettine di frutta, ricoprire con la mousse. Decorare con fettine di fragole

Questa mousse è buonissima anche spalmata su dei crostini di pane..o dei.craker, io l’ho spalmata sul pezzetti di pane carasau

 

http://www.prolocouta.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=263

Sformatini di pere ai formaggi

Pubblicato: 09/04/2013 in Recipes
Tag:
Da Mele e pere ricette dolci e salate, n.22

DSCF8816

Ingredienti per 4
4 piccole pere (1 pera kaiser da 200 gr)
100 gr di gorgonzola
4 fette di formaggio di capra
150 gr di robiola fresca
4 cucchiaini di miele di castagno (acacia, per me)
1 limone
1/2 bicchiere di vodka
mandorle a lamelle
pepe, sale
keiser

Lavorate a crema la robiola con un pizzico di pepe. Mettete le pere in pentola con abbondante acqua, unite la scorza di un limone e la vodka. Cuocete per circa 6/7 minuti dal momento dell’ebollizione, sgocciolarle e farle raffreddare. La mia unica pera, al termine della cottura si è sbucciata da sola, nel senso che la pelle si è staccata perfettamente senza per questo minimamente intaccare la polpa.

DSCF8796
L’ho eliminata del tutto e poi ho tagliato la pera in 4 fette, eliminando la parte superiore più stretta. Dalle fette centrali ho tolto i semi. Foderate con la pellicola trasparente gli stampini monoporzione in alluminio. Ricavate 4 rondelle dalla fetta di gorgonzola utilizzando uno stmpino del diametro inferiore al fondo degli stampi monoporzione.
DSCF8795
Disponete sul fondo di ogni stampo 1 rondella di gorgonzola, 1/2 fettina di formaggio di capra e distribuite sulle pareti uno strato di crema di robiola. Private le pere delle calotte e sistematele capovolte al centro di ogni stampino, oppure posizionate 1 fetta al centro di ogni stampo.

DSCF8819

Coprite la pera con altra robiola e sigillate con il formaggio di capra. Chiudete ora con la pellicola trasparente e mettete in frigo per 1 ora.

DSCF8802
Sformate, irrorate con il miele e le mandorle a lamelle. Squisito.

Qualche giorno fa mi sono comprata il libro di Montersino sulla pasticceria salata. Non so perché ma la pasticceria salata mi affascina più di quella dolce…Il mio sogno da un po’ è quello di organizzare un buffet di finger food preparando tutto, piccoli panini al latte con affettati e formaggio, briochine, e finger food vari…Sfogliando il libro di Montersino mi sono soffermata su delle mini pannacottine meravigliose con gelée di pomodoro….Come al solito però ho fatto di testa mia e ho preparato qualcosa di diverso tanto che alla fine della ricetta originale è rimasto solo la gelée di pomodoro…Però non ho resistito alla perfezione di quelle cupolette rosse….E così ho acquistato lo stampo in silicone con le mezze sfere piccoline e via…Ho ideato uan mia versione della ricetta…Le pannacottine sono diventate delle mini capresi, che sono comunque perfette da presentare com e appetizer o come finger food a una cena…Non so perché ma sin da quando sono piccola ho sempre avuto una passione per le cose sovra o sottodimesionate rispetto alla realtà…Che so, impazzirei per una lattina di coca cola gigante così come per una piccolissima…Le avete presenti, per esempio, quelle cucine giocattolo anni 50 in legno con le credenzine riprodotte perfettamente e le vetrinette con i piattini e gli utensili mignon? Ecco io vado in sollucchero per quelle cose! Mi piacciono da morire! Poi è arrivata la plastica e si è persa tutta la magia…I giocattoli in legno e anche quelli in latta erano magnifici! Se ne trovano ancora nei mercatini ma costano un casino e poi non avrei posto per mettere una minicucina nella mia già strapiena cucina…Vabbè, sto divagando..Torno sulla strada maestra e vi mostro le mie mini capresine…Non sono deliziose?

Ingredienti per 10/11 pezzi:

300g di pomodori freschi “cuore di bue” o quelli più simili
6g di colla di pesce
1g di gelatina k (io 1,5g di agar agar)
15g di olio extravergine
sale, pepe
origano (io l’ho omesso)
mozzarella fresca
una fetta di pane da tramezzino

Preparazione:

per le gelée: mettete la gelatina a bagno in acqua fredda e nel frattempo spellare i pomodori. Se non avete il pelapomodori, sbollentate i pomodori per 30 secondi in acqua bollente e poi tuffateli nell’acqua fredda e sarà semplicissimo spellarli. Togliete i semi e tagliate a pezzetti. Mettete i pomodori nel bicchiere del mixer o del minipimer, salate, pepate e frullate fino a ridurre tutto in una purea. trasferite la purea in un pentolino. Sciogliete l’agar agar con un paio di cucchiaini di acqua fredda e versate poi nel pentolino con il pomodoro. Strizzate la colla di pesce e aggiungete anche quella. Portate ora leggermente a bollore e poi spegnete il fuoco. Aggiungete l’olio extravergine e mescolate energicamente con una frusta. Versate negli stampini di silicone* e riponete nel surgelatore a solidificare. In mezz’ora le gelée dovrebbero essere già pronte. Tagliate la mozzarella a fettine di mezzo cm di spessore e poi con un tagliapasta della dimensione del diametro delle gelée ritagliate dei cerchi. Con un tagliapasta di poco più grande di diametro rispetto a quello con cui avete tagliato le mozzarelle (in forno si restringono un po’), ritagliate dei cerchi dal pane per tramezzino e metteteli a tostare nel forno a 180°. Sfornate i cerchietti di pane, fate raffreddare e componete le mini capresi disponendo prima la mozzarella e poi la gelée sul pane. Decorate con delle foglioline di basilico (io non le ho trovate, o meglio le ho trovate ma erano tutte fogliolone giganti) o del prezzemolo.

* le semisfere che ho usato io avevano un diametro di 4cm. Se prendete quelle più piccole con diametro 3, otterrete 24 gelée. In quel caso vi servirà più mozzarella e più pane.

Servitele insieme a i miei gomitolini di patate 

——————————————————-
NOTA: la gelatina K si usa in proporzione di 3,3g per litro, mentre l’agar agar di 5g per litro. Facendo la proporzione 5/3,3 = 1,5, quindi se nella ricetta è previsto 1g di gelatina K metteremo 1,5g di agar agar.
http://www.trattoriadamartina.com/2012_03_01_archive.html