Posts contrassegnato dai tag ‘Senza uova’

A parte la polenta taragna e i pizzoccheri non avevo idea di quale potesse essere l’impiego di questa farina, però mi sono detta che magari si potevano fare dei biscotti particolari e allora ho cercato “biscotti al grano saraceno” su google e mi sono letta qualche ricettina…Non volendo usare il burro, che lo sapete, devo evitare i grassi animali, volevo provare con l’olio e allora sono incappata qui in questo blog e ho trovato una ricetta leggera leggera per dei biscottoni dal sapore rustico e genuino…Non avevo idea di che sapore avesse il grano saraceno. E’ difficile descriverlo ma io trovo che abbia un retrogusto di frutta secca e mi piace! Pensando al grano saraceno a dire la verità mi era venuta subito in mente anche la torta bolzanina al grano saraceno che ha al centro una confettura di lamponi.Del sapore ho un pallido ricordo ma ricordavo bene che l’accostata con la confettura di lamponi era davvero azzeccata e allora ho presto due biscotti, ci ho messo marmellata (che poi è una confettura,e li ho uniti! Buonissimi! Che aspettate a provarli? Sono molto leggeri, non hanno uova, non hanno grassi animali e sono diversi dal solito.

Ingredienti:

100 g di farina 00
100 g di farina di grano saracen
80 g di zucchero di canna (io ho messo 50g di zucchero semolato e 30g di zucchero di canna integrale)
30 g di olio evo
latte q.b.

Preprazione:

mescolate gli ingredienti secchi, dopodiché unite l’olio e infine il latte necessario a ottenere un impasto della consistenza di una pasta frolla. Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo, poi infarinate una spianatoia, stendete l’impasto allo spessore di 3 o 4 mm e ritagliate con un tagliabiscotti i vostri biscottoni. Cuocete in forno a 180° per circa 12 minuti. Io li ho cotti per 14 minuti ma sono venuti un po’ duretti, quindi ridurrei un po’ i tempi o aggiungerei un pizzico di bicarbonato o di lievito per dolci. Sfornate i biscotti e fateli raffreddare su una gratella. Uniteli a due a due con la confettura di lamponi.

Stampo biscotti: Suck Uk (Amazon uk)
Suck uk (Amazon it)

http://www.trattoriadamartina.com/2012_03_01_archive.html

Annunci

Ve lo ricordate no il metodo Tang Zhong? Quello con cui ho fatto questo pancarrè qualche giorno fa? Beh, siccome, come scrivo anche in quel post il metodo Tang Zhong serve a conferire morbidezza e conservabilità al prodotto e siccome in questo periodo sono in vena di sperimentazione ho pensato di unire questa tecnica ad altre strategie per ottenere un prodotto buono, genuino e leggero. Questi plumcake infatti sono fatti con l’olio e senza uova e vi assicuro che sono riuscita a ottenere dei dolcetti buonissimi comunque! Non vi aspettate uno di quei dolci tristi e senza sapore…Questi assomigliano quasi a una quattro quarti e non hanno burro!!! Chè si sa, il burro rende buono tutto! mauro mi ha detto che sono i plumcake più buoni che ho mai fatto! E sono adatti a chi è intollerante alle uova e a chi ha problemi di colesterolo.
Dunque, partendo dalla mia esperienza so che le cose che aiutano a rendere soffici i dolci sono: la fecola di patate, il latte in polvere o il latte in genere. Quindi ho cercato di studiare una ricetta in cui mettere tutti questi ingredienti e l’esperimento è riuscitissimo! Il metodo Tang Zhong si può fare con l’acqua (water roux), come ho fatto per il pancarrè o con il latte (milk roux). In questo caso l’ho fatto con il latte. Ma bando alle ciance e passiamo alla ricetta.

Ingredienti per il Tang Zhong al latte o milk roux:

8g di  farina 00
80g di latte intero o parzialmente scremato

Ingredienti per l’impasto (per 4 mini plumcake da 10,5 x 6,5cm):

150g di yogurt
115g di zucchero
20g di destrosio (se non l’avete sostituitelo con 15g di zucchero 12g di miele)
98g di farina 00
98g di fecola di patate
10g di latte in polvere
50g di olio di arachidi
50g di milk roux
10g di lievito chimico per dolci vanigliato
un cucchiaino di estratto di vaniglia o mezza bacca
scorza grattugiata di mezzo limone o di arancia
1 pizzico di sale vanigliato o sale normale

Per la glassa all’arancia (facoltativa):

zucchero a velo
succo d’arancia

Preparazione:

mescolate in un pentolino gli 8g di farina con una piccola parte di latte e mescolate in modo da creare una crema senza grumi e poi aggiungete il resto del latte sempre mescolando bene. Ponete il pentolino su fuoco medio basso e portate il tutto a 65°. Se non avete un termometro non preoccupatevi. Vi accorgerete che il Tang Zhong o milk roux è pronto quando si addenserà diventando gelatinoso; quando per intenderci, mescolando con il cucchiaio di legno riuscirete a vedere il fondo del pentolino. Ecco come si presenta:

Lasciate raffreddare, accendete il forno a 180° e poi in una terrina mescolate lo yogurt con il latte in polvere, l’olio, il milk roux, il pizzico di sale, lo zucchero, il destrosio e la buccia di limone o di arancia e la vaniglia. Unite poi la fecola, la farina 00 e il lievito. Mescolate bene. Imburrate e infarinate gli stampini da plumcake e versate l’impasto riempiendoli per meno di 3/4. Infornate per circa 25 minuti, ma fate sempre la prova stecchino. Lasciate raffreddare. Se volete glassarli preparate una glassa mescolando lo zucchero a velo con qualche goccia di succo d’arancia mescolando fino ad ottenere una cremina densa e pastosa. Versatela sui plumcake freddi e lasciatela solidificare.

E qui, i plumcake glassati:
http://www.trattoriadamartina.com/2012_03_01_archive.html