Posts contrassegnato dai tag ‘Torte’

Torta di natale

Pubblicato: 10/04/2013 in Recipes
Tag:,

 

Ingredienti per l’impasto:

150 g burro o margarina
125 g Marzapane
200 g zucchero
1 busta di Vanillina
3 uova
1 pizzico di sale
1 limone
300 g farina bianca
50 g Frumina
6 cucchiai di latte
1 busta di lievito

Per farcire e decorare:

3 cucchiai di confettura di ciliegie
100 g di Dolce neve
300 ml latte freddo di frigorifero
100 g cocco grattugiato
125 g Marzapane
25 g Zucchero al Velo
colorante alimentare verde
70 g Ciliegie candite

Preparazione:

Mescolate il burro a crema insieme a 125 g di marzapane tagliato a pezzetti. unite gradatamente zucchero, vanillina, uova, sale, la scorza grattata del limone ed 1 cucchiaio di succo di limone. Impastate a cucchiaiate la farina mischiata e setacciata con la Frumina, unendo un po’ per volta il latte e, per ultimo, il lievito setacciato.
Mettere l’impasto in uno stampo a cerchio apribile (diametro 26 cm) foderato con carta da forno e livellare bene.
Cuocere per 45 minuti circa nella parte inferiore del forno preriscaldato 180°-200° Tagliare la torta raffreddata in due strati e spalmare sullo strato inferiore la confettura di ciliegie.
Preparate la Dolce neve con il latte come stabilito sulla confezione e unite delicatamente 50 g di cocco grattugiato.  Distribuite la metà della Dolce neve sulla confettura. Ricomponete la torta e spalmare sulla superficie e sui bordi la Dolce neve rimasta. Spolverizzare la torta con il cocco rimasto, facendolo attaccare bene anche sul bordo.  Incorporare ai restanti 125 g di marzapane lo zucchero al velo ed il colorante alimentare verde. Lavorate la pasta con le mani sul piano del tavolo, finché diventa ben amalgamata. Con un matterello stendete la pasta di marzapane in una sfoglia sottile, ritagliatene delle foglie di agrifoglio e decorare la torta con queste e con le ciliegie candite tagliate a metà.

http://ricettesemplici.xoom.it/?p=1774#more-1774

http://ricettesemplici.xoom.it/?cat=1022

Annunci

E’ composta da una base di pan di spagna , uno strato di semifreddo alle fragole , uno di panna e decorata con coulis di fragole , panna e fragole.
Ingredienti per il pan di spagna
2 uova
100 gr di zucchero
50 gr di amido
50 gr di farina setacciata
1 cucchiaio di aroma naturale di vaniglia

Ingredienti per il semifreddo alle fragole

500 gr di panna montata con 120 gr di zucchero a velo

Una crema pasticcera alle fragole preparata con:
3 uova
1/2 l di latte
100 gr di zucchero
60 gr di amido per dolci
200 gr circa di fragole frullate

Gli albumi di tre uova montati a neve con 50 gr circa di zucchero a velo

Per la bagna:
1 bicchiere di acqua
1 cucchiaio di zucchero
mezzo bicchiere di limoncello
Ho fatto bollire l’acqua con il cucchiaio di zucchero.Appena fredda, ho aggiunto il limoncello e qualche cucchiaio di frullato di fragola.

Per decorare:
300 gr circa di panna montata con 60 gr di zucchero a velo
200 gr di fragole frullate con un cucchiaio di zucchero e il succo di mezzo limone spremuto e filtrato
150 gr di fragole (possibilmente della stessa dimensione)

Il pan di spagna

Ho montato due tuorli con lo zucchero , ho aggiunto la farina, l’amido e l’aroma di vaniglia.Ho aggiunto manualmente i due albumi precedentemente montati a neve e ho cotto in forno a 180° per circa 15 minuti.Tattandosi di un pan di spagna di sole due uova, nel mio forno 15 minuti sono stati sufficienti.

Il semifreddo

Ho montato la panna con lo zucchero a velo

o preparato la crema pasticcera montando i tuorli con lo zucchero, ho aggiunto l’amido e ho stemperato il composto versando “a filo” il latte caldo.Ho portato a cottura a fuoco dolce mescolando continuamente per evitare che la crema si attaccasse al fondo.Ho fatto raffreddare e ho aggiunto il frullato di fragole setacciato



Ho montato a neve gli albumi con circa 50 gr di zucchero a velo

Ho amalgamato alla panna la crema pasticcera alle fragole

poi ho amalgamato anche gli albumi

e questa è la crema per il semifreddo finita

Montaggio del dolce:
Ho rivestito uno stampo rettangolare con pellicola trasparente

e ho ricoperto il fondo con panna montata.Poi ho ricoperto i lati dello stampo con le fragole per la decorazione tagliate a metà, avendo cura di poggiare verso l’esterno il lato tagliato:

Ho posto circa 30 minuti a solidificare in freezer.Ho versato la crema per il semifreddo

poi ho ricoperto con uno strato di pan di spagna della stessa dimensione della teglia preparato in precedenza:

sul quale ho versato con un cucchiaio la bagna

ho richiuso i lembi della pellicola al di sopra del pan di spagna e ho posto in freezer per una notte.
Ho sformato:

Ho ricoperto con il coulis di fragole(fragole frullate con lo zucchero e il succo di limone)

e ho decorato con panna montata e fragole tagliate a metà

scusatemi, ma non ho la foto della fetta.Ieri , dopo aver cotto una infinità di pizze ero un po’ stanchina e al momento del taglio della torta l’ho dimenticato.

Ieri, (un paio di settimane dopo la preparazione di questo semifreddo per chi legge)ho preparato una nuova torta con lo stesso procedimento ma lasciando neutra (senza fragole )la crema pasticcera.L’ho divisa in tre parti:
– alla prima parte ho aggiunto due cucchiai di cacao amaro
– alla seconda parte ho aggiunto la punta di un cucchiaino di vaniglia naturale
– alla terza parte ho aggiunto 150 gr di di nutella.
Poi ho diviso in tre parti anche la panna e la meringa e ne ho aggiunto una parte ad ognuno dei tre composti al cacao alla vaniglia e alla nutella.Ho disposto in teglia il primo strato(dopo il primo stato di panna), ho messo in freezer a solidificare , poi il secondo(quello chiaro alla vaniglia), tempo di riposo in freezer e poi l’ultimo strato alla nutella e ho concluso col pan di spagna inumidito con una bagna a base di sciroppo di zucchero e liquore alla cannella.
La decorazione è stata fatta con una cialda dei cartoni.I ciuffi di panna montata che la incorniciavano hanno retto a malapena a causa del caldo , anche se la festeggiata guardava solo la cialda delle winx aplicata sopra.

http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=41018

Torta mimosa classica

Pubblicato: 10/04/2013 in Recipes
Tag:,

Torta mimosa classica

  • Difficoltà: Elevata
  • Cottura: 60 min
  • Preparazione: 30 min
  • Dosi per: 10 persone
  • Costo: Medio

La torta mimosa è un dolce molto famoso che viene preparato in occasione della festa della donna, l’ 8 marzo. La versione della torta mimosa che presentiamo è preparata secondo una delle ricette classiche, diffuse in particolare nel Nord Italia. Il nome della torta mimosa deriva proprio dal fatto che la copertura con cui viene decorata è fatta con il Pan di Spagna sbriciolato che ricorda appunto il fiore della mimosa, fiore simbolo della Festa della Donna. Per la torta mimosa è necessario preparare due Pan di Spagna, uno sarà farcito con la crema pasticcera arricchita da panna montata, e costituirà la base della torta, mentre dall’altro Pan di Spagna si ricaveranno dei piccoli cubetti che serviranno a ricoprire la torta per l’effetto “mimosa”. Solitamente la torta mimosa ha forma di una soffice cupola, ma di recente sta diventando comune lasciare la torta con la classica forma a cilindro. In Italia si è iniziato a festeggiare il giorno della Donna nel 1946 e da subito la mimosa ne è diventato il suo simbolo perché fiorisce proprio durante i primi giorni di marzo.

Per 2 Pan di Spagna del diametro di 22 cm l’uno

Per la crema pasticcera

Per la bagna al liquore

Per la panna montata zuccherata

■ Preparazione

 

Torta mimosa

Mettete le uova intere e lo zucchero in una planetaria (1) e montate gli ingredienti per almeno 10 -15 minuti a velocità elevata fino ad ottenere un composto ben gonfio (in alternativa utilizzate le fruste di uno sbattitore elettrico). Aggiungete i tuorli e continuate a montare per altri 5-6 minuti (2), quindi spegnete. Unite al composto di uova la farina e la fecola preventivamente setacciate (3):

Torta mimosa

amalgamatele delicatamente con una spatola con dei movimenti che vanno dal basso verso l’alto per incamerare aria (4). Versate l’impasto ottenuto in due teglie imburrate ed infarinate del diametro di 22-24 cm (5) e cuocete in forno statico a 180-190 gradi per circa 30 minuti. Una volta cotti, sfornate i pan di spagna e capovolgeteli su di un foglio di carta forno, quindi lasciateli raffreddare. Nel frattempo preparate la crema pasticcera. Mettete in un tegame il latte (6)

Torta mimosa

aggiungete la panna (7), portate a sfiorare il bollore. In un altro tegame mettete i tuorli (8) lo zucchero (9);

Torta mimosa

mescolate con un cucchiaio di legno,  poi aggiungete la farina (10) e i semini della bacca di vaniglia,  che  avrete prelevato  dal suo interno incidendola con la lama di un coltello (11). Mescolate con un mestolo di legno e poi unite il composto di latte e panna calda, quindi stemperate il tutto con una frusta (12)

Torta mimosa

Accendete il fuoco e fate addensare (13): non appena la crema comincerà a sbuffare spegnete il tutto e versate la crema in una teglia bassa e larga (14-15).

Torta mimosa

Ricoprite la crema pasticcera con della pellicola trasparente che deve toccare la superficie della crema (16) e mettete a raffreddare in frigorifero o in freezer. Preparate la bagna facendo sciogliere in un pentolino lo zucchero assieme all’acqua e al liquore, quindi fate raffreddare (17). Montate la panna ben fredda con uno sbattitore: non appena comincerà a gonfiare unite lo zucchero a velo e portate a termine la montatura, poi mettete il tutto in frigorifero. Quando la crema pasticcera sarà fredda mettetela in una ciotola, ammorbiditela lavorandola con una spatola e unite delicatamente la panna montata, tranne due cucchiaiate che terrete da parte (18).

Torta mimosa

Eliminate dai due pan di spagna la parte scura esterna (19-20), con un coltello dalla lama lunga dividete uno dei pan di spagna  (21) ,

Torta mimosa

e ricavate da uno di essi tre dischi di uguale spessoree (22), dall’altro tagliate delle fette dello spessore di un centimetro che poi taglierete in 3 striscioline da ridurre successivamente in cubetti (23-24).

Torta mimosa

Ora passiamo ad assemblare la torta: per ottenere una torta perfetta sarebbe meglio utilizzare un cerchio di acciaio regolabile, dentro il quale porre il primo disco di pan di spagna (25) che inzupperete con la bagna (26) e sul quale stenderete un velo di panna montata zuccherata, una cucchiaiata (27).

Torta mimosa

Sopra la panna stendete la crema pasticcera mista a panna (28) e quindi poggiatevi sopra il secondo disco di pan di spagna: ripetete quindi tutto da capo fino a che non avrete poggiato il terzo disco . Sfilate a questo punto il cerchio di acciaio (28) e ricoprite tutta la torta con la crema avanzata (30).

Torta mimosa classica

Una volta ricoperta tutta la torta con la crema (31) passate alla decorazione facendo aderire i cubetti di pan di spagna alla crema che fungerà da collante (32-33). Una volta ricoperta, mettete la torta in frigorifero, meglio se coperta da una campana di vetro o plastica che eviterà al dolce di prendere odori sgradevoli o di seccare troppo.
Se volete una versione rivisitata e più fresca vi consigliamo di guardare la ricetta della torta mimosa all’ananas che trovate cliccando qui.

■ Conservazione

Conservate la torta mimosa in frigorifero, chiusa ermeticamente, per 2-3 giorni al massimo.

http://ricette.giallozafferano.it/Torta-mimosa-classica.html

Si tratta di un dolce con una base di cereali e cioccolato ricoperta di una sorta di mousse al mascarpone, cioccolato e yogurt. Una vera bomba! :D

 

difficoltà
preparazione:
1 h e 20 min
persone:
10

INGREDIENTI

Per la base:
 225 g di fiocchi d’avena
 50 g di nocciole
 100 g di burro
 125 g di cioccolato fondente

Per la farcitura:
 350 g di mascarpone
 100 g di zucchero
 200 ml di yogurt bianco
 300 ml di panna di latte
 10 g di gelatina in fogli
 175 g di cioccolato fondente
 175 g di cioccolato bianco

 

Preparazione

Mettere i cereali in un sacchetto (io ho usato proprio quello che contiene gli special K :D ) e tritarli con un matterello. Tritare le nocciole e metterle in una terrinainsieme ai cereali.

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-1

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria col burro, versare nella terrina e mescolare il tutto amalgamando bene.

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-2

Usando la base di un bicchiere, schiacciare bene l’impasto in una teglia circolare del diametro di circa 26 cm.

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-3

Mettere la teglia in frigo.

Nel frattempo sbattere lo zucchero e il mascarpone in una terrina.

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-4

Unirvi lo yogurt

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-5

e la panna montata. Se è quella fresca prima di montarla aggiungere un cucchiaio di zucchero a velo.

Ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda per una decina di minuti.

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-6

Scaldarla in un pentolino finchè non si scioglie del tutto e incorporarla all’impasto. Dividerlo poi in due parti uguali. In una aggiungere il cioccolato fondente fuso,

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-7

nell’altra il cioccolato bianco fuso.

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-8

Versare i due impasti a cucchiaiate alternate sulla base nella teglia. Girare leggermente con il manico di un coltello per dare un effetto marmorizzato. Potete livellare la superficie con una spatola (che io non ho :S).

Lasciare riposare il dolce al mascarpone e cioccolato in frigo per almeno due ore in modo che si rassodi.

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-9

Vi assicuro che è buonissima. :)

http://www.gnamgnam.it/2007/05/03/dolce-al-mascarpone-e-cioccolato.htm

dolce-al-mascarpone-e-cioccolato-10

Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino

Pan di spagna al pistacchio (   variazione pan di spagna di Luca Montorsino)

Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino

250 g di farina oo 1 cup
175 di zucchero 1 cup
50 di fecola 1/3 cup
30-40 g di farina di pistacchi Bacco 1/4 cup
essenza di vaniglia flauvart
1 l. panna fresca da montare 4 cup whip cream
amarene Fabbri q.b
crema al pistacchio Bacco 4 cucchiai abbondanti
crema di nocciole Bacco   4 cucchiai abbondanti
120 di zucchero 1 cup
Archermes
un po di farina di cocco
farina di pistacchio 30 g
Pan di spagna
montare nella planetaria le uova intere con lo zucchero  aggiungere l’essenza di vaniglia fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro.
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino
Togliere dalla macchiane continuate incorporando la farina setacciata utilizzando una spatola (io utilizzo la mia inseparabile spatola della (Pavoni).Quindi la farina di  Pistacchio Bacco.
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino
Mescolate il tutto delicatamente dal basso verso l’alto cercando di incorporare al composto la maggior quantità di aria possibile..
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino

Mettere il composto in  uno stampo imburrato ed infarinato . Io in questo caso ho utilizzato un anello da pasticceria ricoperto di carta forno. Cuocere a 180 °C per circa 30 minuti
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino
Montare 500 ml di panna fresca con 80g di zucchero. Incorporare la crema al pistacchio molto delicatamente.
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino
A parte  in un altra boul montate con le fruste elettriche la panna con altrettanti 80 gr di zucchero quindi aggiungetevi la crema di nocciole Bacco.
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca MontorsinoSemifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino

Assemblaggio torta
In un anello da pasticceria collocare delle fette di pan di spagna al pistacchi  (preferibilmente affettatele dopo averle tenute nel freezer perchè il taglio risulterà più facile). Bagnare le fette con un po di sciroppo a piacimento io ho usato l’archemens.
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino
Distribuirvi sopra uno strato di crema alle nocciole con qualche amarena Fabbri
quindi ricoprite con altre fette di pan di spagna e la farcia   di chantilly ai ai pistacchi.
porre la torta nel freezer a compattarsi.
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino

una volta indurita  collocare al centro un taglia pasta e distribuitevi sopra crema a piacere e  un po di Top Fabbri gusto cioccolato e amarene. Riporre di nuovo la torta nel freezer a indurirsi nuovamente.
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino
Quindi togliere l ‘anello da pasticceria aiutandovi con un coltello e fate lo stesso con il coppa pasta.
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino
Distribuite sui lati la crema restante in modo uniforme e cospargetela di farina di cocco.
sminuzzate il pan di spagna avanzato sulla torta come si fa per  la torta mimosa.

http://it.paperblog.com/semifreddo-con-pan-di-spagna-al-pistacchio-di-luca-montorsino-627490/
Semifreddo  con pan di spagna al pistacchio  di Luca Montorsino

dolce farcito con panna

Non so come mai non uso la farina autolievitante piu’ spesso. Il lievito il polvere e’ gia’ mescolato alla farina omogeneamente, garantendo cosi’ un risultato piu’ uniforme nei dolci. Ce l’avevo in dispensa questa farina, e doveva essere usata, quindi mi sono messa alla ricerca di una ricetta che la contenesse; una ricetta che fosse anche facile pero’ perche’ ieri proprio non avevo voglia di mettermi a trafficare con piu’ di tre formule per un solo dessert! Succede anche a voi?

Non potevo non mettere il nome in inglese nel titolo, poiche’ questa torta ha una storia tutta sua. Il nome Victoria aniztutto e’ quello della regina inglese Victoria. Il dolce divenne molto diffuso nelle famiglie inglesi nel 19esimo secolo e veniva servito per l’ora del te’. Questa torta e’ cosi’ semplice e cosi’ buona, e’ piaciuta moltissimo a tutta la famiglia che va matta per la panna fresca.

Si tratta in pratica di un sponge cake, simile ad un pan di spagna, farcito con marmellata e panna. La formula prevede parita’ di peso per tutti e quattro gli ingredienti: uova, zucchero, farina e burro. La lavorazione e’ diversa dal pan di spagna in quanto non servira’ montare gli albumi a parte. Questa ricetta e’ presa della King Arthur Flour. Loro suggeriscono di usare anche estratti di vaniglia e mandorla, davvero una buona idea perche’, insieme, danno un profumo unico all’impasto. Io ho provato la versione piu’ tradizionale e ho usato la marmellata di fragole.

PER L’IMPASTO

Burro, 170 gr, a temperatura ambiente
Zucchero, 170 gr
Uova, 170 gr, (circa 3 grandi) a temperatura ambiente
Farina autolievitante, 170 gr, a temperatura ambiente, setacchiata
Essenza di vaniglia, 1 cucchiaino
Essenza di mandorla, poche gocce
Pre-riscaldate il forno a 175ºC. Imburrate due teglie tonde di circa 22 cm di diametro e coprite il fondo e le pareti con carta da forno, imburrate anche la carta.
Nella planetaria, con la frusta piatta, ammorbidite bene il burro a pomata, aggiungete lo zucchero e mescolate bene fino a quando non otterrete un composto ben liscio e morbido. Ora aggiungete le uova, una alla volta, mescolando bene ed incorporandole al composto di burro e zucchero. Aggiungete gli estratti.  Adesso versate la farina setacciata ed amalgamate bene il tutto quanto basta, ma non un secondo di piu’.
Dividete l’impasto fra le due teglie, in parti uguali. Infornate per 18-20 minuti. Il dolce sara’ pronto quando iniziera’ a staccarsi dai lati. Togliete dal forno, lasciate raffreddare per qualche minuto, poi levate i dischi dalle teglie e fateli raffreddare su una griglia.
 

PER LA FARCITURA

Panna liquida da montare, 200 gr, freddissima
Zucchero a velo per la panna, a piacere
Essenza di vaniglia, mezzo cucchiaino
Marmellata di fragole (o altra a piacere), 200 gr
Sciroppo semplice per la bagna, 30 gr (facoltativo)
Zucchero a velo per spolverare.
Montate la panna freddissima, aggiungete lo zucchero a velo e la vaniglia a meta’ montatura. Finite poi di montarla. Coprite un disco con la marmellata, poi aggiungete la panna e spalmatela il piu’ liscio possibile. Coprite la panna con il secondo disco. Spennellate la superficie del secondo disco con lo sciroppo (se lo usate) e spolverate poi con zucchero a velo.
http://paroledizucchero.com/2013/02/17/victoria-sandwich-cake-torta-inglese-farcita/

torta a strati

Sfogliando uno delle decine di cataloghi pubblicitari in tema primaverile che mi stanno arrivando a casa, la mia attenzione e’ stata attratta da un dolce bellissimo composto da una torta a strati decorata con fiori freschi. Mi e’ piaciuta molto l’idea, eccovi dunque una torta composta da 4 strati di un profumatissimo dolce al cocco, farcita e coperta da una morbidissima crema al burro a base di meringa italiana. Siccome per l’appunto avevo delle rose bianche in casa ho usato quelle, ed con il suo look finale questa torta sembra piu’ da matrimonio o da comunione che primaverile! Comunque era deliziosa!

Queste dosi possono essere facilmente dimezzate se volete fare un dolce a solo 2 strati. Il dolce al cocco puo’ essere preparato un giorno in anticipo. Copritelo bene con la pellicola trasparente e metterlo in frigorifero.

Per inserire i fiori ho usato delle apposite punte per fiori freschi. Mi raccomando non usate quelle del fioraio! Esistono in commercio punte apposta, fatte con plastica di livello alimentare.

farcire una torta con panna

PER L’IMPASTO

Farina, 200 gr
Zucchero, 240 gr (diviso in 140 gr e 100 gr)
Sale, un pizzico abbondante
Lievito in polvere, 20 gr
Burro, 200 gr, a temperatura ambiente
Olio di mais o girasole, 40 gr
Uova, 10 (tuorli e albumi separati), a temperatura ambiente
Essenza di vaniglia, un cucchiaino
Essenza di cocco, un cucchiaino
Latte intero, 160 gr, a temperatura ambiente
Cremor tartaro, 2 cucchiaini
Cocco essiccato e grattugiato, 200 gr (piu’ il cocco per decorare la torta, circa 100-150 gr)
 
 
Accendete il forno a 175°C. Imburrate quattro teglie di circa 21 cm in diametro ciascuna e coprite il fondo e le parti con carta da forno.
Con la frusta piatta del mixer ammorbidite il burro, aggiungete 140 gr di zucchero ed amalgamate bene. Continuando a fare girare il mixer a velocita’ bassa, versate i tuorli d’uovo uno ad uno, poi aumentate la velocita’  e mescolate fino a quando la miscela non sara’ diventata piu’ chiara e cremosa, 3-4 minuti. Raschiate spesso le pareti della ciotola del mixer per assicurare che il composto sia omogeneo.Versate l’olio, gli odori di vaniglia e cocco (o mandorla) e il latte e mescolate nuovamente.
Setacciate la farina e il lievito nella ciotola con il composto, mescolate con un mestolo da cucina fino a quando non la farina si sara’ amalgamata.
In una ciotola a parte preparate la meringa: montate le chiare con il cremor tartaro e a meta’ preparazione aggiungete lo zucchero rimanente (100 gr). Unite i due composti delicatamente con un mescolo da cucina e aggiungete il cocco. Versate nelle teglie.
Cuocete in forno per circa 30-35 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare prima di rimuoverli.

fiori veri su dolce

PER LA CREMA DI BURRO A BASE DI MERINGA ITALIANA

Zucchero, 460 gr
Acqua, 120 mL
Albumi, 250 gr (circa 6 albumi di uova molto grandi), a temperatura ambiente
Burro, 600 gr, ammorbidito ma ancora fresco al tocco
Essenza di vaniglia o pasta di vaniglia, q.b
Montate bene gli albumi nella planetaria, ad alta velocita’. Nel frattempo, fate uno sciroppo con lo zucchero e l’acqua: mescolateli in un pentolino, accendete il fuoco a fiamma media, lasciatelo stare fino a quando sara’ diventato trasparente e fara’ tante bollicine, misurando 120°C. Mentre la planetaria e’ in azione a velocita’ media versate lo scioppo sugli albumi montati (sugli albumi! non sui lati della ciotola!) cosicche’ vengano amalgamati bene insieme. Continuate a girare ad alta velocita’ fino a quando la meringa non e’ piu’ calda e forma delle punte morbide.
 
Ammorbidite bene il burro con la vaniglia e il sale, poi versate poco a poco il burro nella meringa e mescolate il tutto con nella planetaria velocemente. Ecco fatto, il buttercream a base di meringa e’ pronto!

PER LO SCIROPPO AL LIMONE (della Martha) – facoltativo

Zucchero, 225 gr
Scorza di mezzo limone, grattugiata finemente
Succo di limone, 35 gr
Acqua, 235 mL
Mescola tutti gli ingredienti fuorche’ il succo di limone in un pentolino, a fiamma medio alta fino a quando lo zucchero non si e’ completamente sciolto. Portate ad ebollizione poi passatelo da un colino per rimuovere la scorza. Lasciatelo raffreddare completamente, poi aggiungete il succo di limone. Questa dose sara’ piu’ che abbastanza, potete tenere lo sciroppo rimanente in frigorifero in un contenitore chiuso per un mese.
come fare una torta a strati

PER ASSEMBLARE DELLA TORTA

Bagnate leggermente ogni disco di torta con lo sciroppo, usando un pennello da cucina. Coprite poi il primo disco con la crema al burro, mettete un secondo disco sopra livellando il piu’ possibile. Coprite ogni disco e continuate a stratificare.
Ora coprite tutta la torta partendo dall’alto. Coprite abbondantemente la superficie dell’ultimo disco, livellate la crema con una spatola da dolci, poi spalmatela verso i lati e iniziate a coprirli, livellando il piu’ possibile. Se avete un piatto girevole questa operazione sara’ molto piu’ facile. Non vi preoccupate di essere troppo precisi, tanto poi copriremo il tutto con il cocco.
Ora spostate la torta su un vassoio grande che “raccattera’ ” tutto il cocco. Coprite la torta con il cocco appiccicandolo bene sui lati.
Ora prendere delle punte per fiori freschi e inseritele a piacere nella torta. Usate un contagoccie per riempire le punte con acqua, stando attenti a non gocciolare alcuna acqua sulla torta. Inserite fiori e foglie a piacere.
http://paroledizucchero.com/2012/03/30/cocco-e-fiori/

mousse2.jpg

ingredienti:
pan di spagna(1 uovo,65g di zucchero 65 g di farina 1 pizzico di sale)
500g di fragole fresche
400 ml di panna da montare
24 g di gelatina
100 g di zucchero

innanzitutto preparatevi la base di pan di spagna (io ho usato uno stampo da 20 cm)
sbattete l uovo assieme allo zucchero con un pizzico di sale,finchè non diventa quasi bianco,poi
versate la farina continuando a sbattere e infine il lievito,versate nello stampo imburrato e infarinato e cuocete 20 min circa a 180 °,una volta pronto lasciatelo raffreddare e toglietelo dallo stampo.
lavate le fragole privatele della fogliolina poi frullatele assieme allo zucchero
a parte montata la panna e delicatamente un pò per volta amalgamatevi il frullato(tenendone da parte un bicchiere)dal basso verso l ‘ alto per non smontare tutto(a me non era riuscito e mi si è smontato..ma non importa)
sciogliete in un pentolino 3/4 della gelatina che prima avrete tenuto a bagno in acqua fredda e mettete  nel composto fragole panna .
ora compiniamo il dolce.
prendete un cerchio apribile o uno stampo col cerchio apribile e posizionateci in fondo il pan di spagna(qui se volete potete farne solo uno strato o 2 dividendo a metà il pan di spagna dipende da quanto vi è venuto alto)
poi il composto fragole-panna mettete in frizer 10 min a rassodare.
sciogliete nel pentolino il resto della gelatina e amalgamatela al bicchiere di frullato,
tirate fuori il dolce dal frizer e versateci sopra tutto il frullato,siate decisi nel versarlo perchè non va toccato con niente,per metterlo bene sul dolce dovrete farlo oscillare un pò,in modo che ricopra tutto lo strato di panna e fragole,rimettete in frizer almeno 2-3 orette, controllate quando il dolce è diventato solido  è pronto.
io consiglio di tirarlo fuori dal frizer almeno 5 -10 minuti prima di servirlo

027.JPG

http://cristinaincucina.myblog.it/gelati-e-semifreddi/

meringata.jpg
l’ ho preparata così (dosi pe circa 10 persone)28 cm di diametro

BASE:
7 albumi
700 g di zucchero a velo
un pizzico di zucchero
succo di mezzo limone

FARCIA
2 albumi
200 g di zucchero a velo
un pizzico di sale
un pò di  succo limone
250 ml di panna fresca (da montare)(tenerne da parte 50 g montati per decorare)
250 g di fragole

ho sbattuto gli albumi con lo zucchero e il pizzico di sale,(poi pian piano ho aggiunto il succo di limone.)a lungo fino a farne un a meringa ben solida.
ho preso 3 fogli di carta forno e ho disegnato un cerchio su ciascuno,girato  al rovescio e adagiato su 3 placche da forno,infine ci ho messo su la meringa con un cucchiaio da cucina fino ad arrivate alla quantità giusta divisa equamente su ogni placca.
Infornato in forno caldo a circa 80-100° per 2 ore e mezza una volta cotti vanno fatti raffreddare

adesso la farcia,
ho fatto di nuovo una meringa e messo da parte,
ho montato la panna e ho unito i 2 comosti,piano senza smontare nulla,infine ho unito le fragole precedentemente lavate ,asciugate e fatte a pezzetti.

ho composto il dolce mettendo il primo disco su una tortiera con cerchio apribile,poi versato dentro la facia,chiuso con altr disco e decorato con meringhette e fragole.messo in freezer almeno 3-4 ore.
passato il tempo ho tirato fuori la torta e cosparso i bordi con la panna tenuta da parte,preso l’ ultimo disco di meringa ,l’ ho sbriciolato e fatto aderire ai bordi.

VERSIONE BIMBY
nel boccale pulito e asiutto mettere lo zucchero e polverizzarlo 10 sec vel turbo,aggiungere gli almbumi il sale e far andare a 37°  7 min vel 2-3,aggiungendo man mano il succo di limone
passato il tempo fermare il bimby per 5 min,
poi farlo andare ancora 7 min vel 2 .

il mio consiglio:

le fragole posso risultare troppo gelate e non rendere al massimo nel dolce,quindi potete tranquillamente farne a meno,la torta sarà comunque ottima.

http://cristinaincucina.myblog.it/gelati-e-semifreddi/

Torta meringata alle fragole

Pubblicato: 08/04/2013 in Recipes
Tag:,

Torta meringata alle fragole

  • Difficoltà: Molto Elevata
  • Cottura: 240 min
  • Preparazione: 60 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: Medio

Nota Aggiuntiva: + 3 ore di raffreddamento

La torta meringata alle fragole è un dolce estremamente goloso e fresco, dalla preparazione un po’ laboriosa che però non dovrà scoraggiare la vostra voglia di realizzarla; il risultato finale vi ripagherà dei vostri sforzi e della pazienza dedicata.

Per preparare la torta meringata alle fragole realizzeremo due dischi di meringa all’italiana che riempiremo con panna montata, crema pasticcera, meringa e fragole. Una vera leccornia!

per la meringa all’italiana

per la farcia

per la ricopertura laterale

per guarnire

■ Preparazione

PREPARAZIONE DEI 2 DISCHI E DELLE PICCOLE MERINGHETorta meringata alle fragole

La sera prima di assemblare la torta, preparate la crema pasticcera (vedi ricetta cliccando qui) e poi conservatela in frigorifero, chiusa in un contenitore con il coperchio. Preparate anche la meringa all’italiana (vedi ricetta cliccando qui) con 200 gr di albumi, 400 gr di zucchero, 80 ml di acqua e qualche goccia di succo di limone. Una volta pronta, preparate due teglie foderate con carta forno e poggiate, prima su di una e poi sull’altra, la parte laterale di uno stampo a cerchio apribile di cm 24. Con una matita tracciate il perimetro interno del cerchio (1) e poi girate il foglio in modo che la scritta poggi sul fondo della teglia. Mettete la meringa in una tasca da pasticcere con bocchetta liscia e con un movimento a spirale (2), formate due dischi che siano contenuti ENTRO i cerchi tracciati (3).

Torta meringata alle fragole

Su un solo disco dei due, che andrà a formare il “cappello” della torta meringata, formate tanti ciuffetti che disporrete seguendo degli immaginari cerchi concentrici (per ottenere l’effetto come da fotografia,  cambiate la bocchetta e utilizzatene una a stella). Con il composto avanzato, formate tante piccole meringhe che disporrete sulle teglie, tutte intorno ai due cerchi, rimanendo a qualche cm di distanza da essi. Infornate le meringhe in forno già caldo a 60-70 gradi e lasciatele asciugare per almeno 4 ore, tenendo la porta del forno leggermente socchiusa (4). La cosa migliore da fare è spegnere il forno e lasciarle asciugare per tutta la notte (con lo sportello del forno socchiuso).

PREPARAZIONE DELLA FARCIA

Lavate e tagliate le fragole a piccoli pezzetti, quindi sbriciolate grossolanamente le piccole meringhe che avete precedentemente cotto insieme ai due dischi.

Torta meringata alle fragole

Preparate ora un’altra meringa all’italiana (7) con 50 gr di albumi a temperatura ambiente, 100 gr di zucchero, 30 ml di acqua, un pizzico di sale e qualche goccia di succo di limone (8). Montate 250 ml di panna fresca  (9) e, pochi secondi prima di terminare di montare, aggiungete 40 gr di zucchero a velo.

Torta meringata alle fragole

Ponete la panna montata zuccherata in una ciotola capiente e poi aggiungete delicatamente la crema pasticcera ben fredda (10) e quindi la meringa all’italiana (morbida) (11), metà di quella sbriciolata (12) e in ultimo metà delle fragole a pezzetti (13).

Torta meringata alle fragole

L’ASSEMBLAGGIO
Poggiate lo stampo a cerchio apribile completo di fondo su di un piano di lavoro e adagiatevi dentro il disco di meringa liscio (14) ; versate nello stampo la farcia (15), livellatela e sparpagliateci sopra le restanti fragole (16).

Torta meringata alle fragole

Poggiate sopra la farcia il disco di meringa con i ciuffetti (17) quindi avvolgete completamente il dolce con carta stagnola (18) e ponetelo in freezer per almeno 3 ore.

Torta meringata alle fragole

Prima di consumare il dolce, estraetelo da freezer, sformatelo (19) e montate 150 ml di panna fresca ; con la panna montata ricoprite i lati del dolce (20) sui quali farete aderire la restante meringa sbriciolata (21). Lavate e tagliate le restanti fragole a metà per la lunghezza quindi disponetele attorno al perimetro della torta e sulla sua sommità. Tagliate la torta a fette e servite accompagnandola, se volete, con una coulis di fragole, ottenuta frullando delle fragole fresche con qualche goccia di limone e dello zucchero a piacere.

http://ricette.giallozafferano.it/Torta-meringata-alle-fragole.html